Buzzoole: guadagnare con i social network

Da alcuni giorni ho effettuato l’iscrizione a Buzzoole, dopo aver ricevuto un invito via email. Inizialmente non avevo capito bene come funzionasse, ma la possibilità di ottenere buoni Amazon mi ha subito convinta a capirne di più.
Una volta creato il mio profilo, ho cominciato a guadagnare i primi crediti. E’ possibile farlo invitando degli amici:
– 1 credito per ogni amico che si registra
– 10 crediti extra invitando almeno 50 contatti tramite il proprio account Gmail / 30 crediti invitandoli tutti
– 50 crediti per entrambi (chi invita e chi è invitato) se il nuovo iscritto aderisce a una campagna

Oltre mediante queste modalità, è possibile guadagnare crediti pubblicizzando altre aziende sui social network. Questo spiega perché, una volta iscritti, si possano associare i propri profili/pagine/blog. Il sistema di Buzzoole analizza ciò che pubblichiamo per stimare delle percentuali che determinano gli argomenti che affrontiamo maggiormente, la fascia di età e il sesso di chi ci segue e così via.
I dati in questione sono indispensabili per le aziende, le quali ricercano determinati parametri per selezionare i profili che potranno aderire alla propria campagna.
Un esempio pratico: se trattate spesso tematiche relative al turismo, un marchio che vende smartphone non ha interesse nel farsi pubblicizzare da voi. Un’azienda del settore, invece, se ha un certo seguito potrebbe giovarne.

Come funziona Buzzoole

BuzzooleAziende di ogni calibro ricercano visibilità a trecentosessanta gradi, specialmente in occasione di iniziative particolari, come concorsi e promozioni. Oltre alle più classiche forme pubblicitarie, ne esistono altre sicuramente meno costose ma comunque efficaci: i social network e i profili della gente comune sono uno strumento di cui potersi avvalere grazie a Buzzoole.
Ciò significa che le aziende raggiungono noi tramite Buzzoole, il quale seleziona gli iscritti in base alle richieste ricevute e fornisce le relative istruzioni (es. un tot di post da pubblicare in una determinata fascia oraria, un tweet o uno stato, un’immagine su Instagram ecc.) che consentiranno agli utenti di ottenere crediti.
Le gift card Amazon che possono essere richieste sono le seguenti:
– 50 crediti: buono Amazon da 15 euro
– 150 crediti: buono Amazon da 50 euro
– 250 crediti: buono Amazon da 100 euro

E’ evidente che convenga attendere la soglia dei 250 crediti per ottenere il riscontro maggiore in termini economici: lo si deduce già dalla differenza tra 50 e 150 (50+50+50=45 euro).
Non ho ancora ricevuto alcuna campagna, ma ho già ottenuto alcuni punti:
– 2 punti inserendo il miei dati personali
– 2 punti completando un breve sondaggio
– 10 punti invitando 50 amici tramite Gmail
– 2 punti aggiungendo il secondo profilo su un Social Network
– 2 punti per aver effettuato la registrazione su Buzzoole

Vi terrò aggiornati se riuscirò a guadagnare altri crediti, per cui seguite questo articolo se siete interessati 🙂

Emily

Pazza per gli sconti e le opportunità di risparmio, dipendente dallo shopping e dalle belle parole. Ho cominciato aiutando amici e parenti a trovare l’offerta migliore ogni volta che dovevano effettuare degli acquisti, ma poi ho pensato di riassumere quelle ricerche e gli esiti del mio shopping in un “diario”. Nell’era degli smartphone mi sono adeguata volentieri e ho deciso di scrivere online: così risorge Omaggi.net :)

Lascia un commento: è sempre gradito :-)